Fermiamo l’olio di palma!

Il 20 dicembre 2019 il Parlamento ha approvato l’accordo di libero scambio con l’Indonesia. Questo nonostante la massiccia deforestazione, anche tramite incendi, il lavoro minorile e forzato, l’uso di pesticidi tossici e lo sfollamento di migliaia di piccoli agricoltori e degli indigeni siano la regola in Indonesia.

Come Partito Svizzero del Lavoro e attraverso la nostra sezione ticinese ci opponiamo a un accordo di libero scambio con l’Indonesia, che ci viene venduto come sostenibile. Per sostenibilità intendiamo invece che la sicurezza sociale e condizioni di lavoro eque siano garantite, che l’ambiente e soprattutto la foresta tropicale siano protetti e che il suolo e la gente siano rispettati.

L’accordo di libero scambio non è convincente. Per questo diciamo no e diciamo ai governi indonesiano e svizzero: non con noi!

Osiamo l’impossibile e lanciamo il primo referendum contro un accordo di libero scambio in Svizzera.

La lotta sarà difficile, abbiamo quindi bisogno il vostro sostegno!

SCARICATE QUI IL FORMULARIO

A partire dal 1. giugno sarà possibile ripartire con la raccolta firme! Si prega di rispedire subito il modulo compilato o al più tardi entro il 20 giugno 2020.

Rendetelo possibile! Grazie mille.